Legambiente Otranto

Corte Costituzionale, interessi ambientali superiori a quelli edilizi

Data: 10/05/2008


Categoria: Ambiente e territorio


Le norme penali in materia ambientale sono finalizzate alla tutela di "beni materiali" mentre quelle in materia edilizia mirano a tutelare semplicemente la disciplina amministrativa dell'uso del territorio.

Con un'ordinanza dello scorso 20 dicembre 2007 (n. 439) il Giudice delle Leggi ha sottolineato infatti come "la materialità del bene paesaggistico-ambientale conferisce un valore essenziale alla rimessione in pristino del paesaggio e dell'ambiente, alla quale, in definitiva, tende l'intero sistema sanzionatorio in questa materia". "Nell'ambito della repressione degli illeciti edilizi", ha invece in proseguio evidenziato la Corte nel provvedimento, "la rimessione in pristino dello stato dei luoghi, con demolizione delle opere abusivamente realizzate, rappresenta solo uno dei possibili esiti sanzionatori dell'illecito, essendo prevista, in alternativa ad essa, (…) la possibilità per il Comune di mantenere, a determinate condizioni, l'opera coattivamente acquisita". DOCUMENTI DI RIFERIMENTO Ordinanza Corte Costituzionale 20 dicembre 2007, n. 439 Legislazione in materia ambientale

Autore/Fonte: F.M.

Torna ad inizio pagina

Legambiente Otranto - via A. Primaldo, 84 - 73028 - Otranto
Tel./Fax 0836 80 61 74 - Cell. 328 387 13 10 - Email: f.miggiano@legambienteotranto.it - C.F.: 92012990757


ClioCom © copyright 2017 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati