Legambiente Otranto

Campo 2002

RELAZIONE TECNICA

OGGETTO: presentazione della relazione sui tre campi di volontariato a Otranto dal 13/07/2002 al 24/08/2002

Norma e Francesco

Il Circolo Territoriale “G. Morrieri” di Legambiente-Otranto ha effettuato dal 13/07/2002 al 24/08/2002 tre campi di volontariato ambientale a Otranto, all'interno della Masseria Ceppano (vedi foto 1), effettuando interventi di ripristino ambientale dei luoghi antistanti e interni della suddetta masseria, coinvolgendo in questa operazione 40 volontari (nazionali e internazionali).

Precisamente sono state effettuate le seguenti attività: interventi di ripristino dell’antica carraia che collega la Mass. Ceppano all’abbazia di San Nicola di Casole (XII sec.), con la iniziale pulizia dei luoghi dalle erbe infestanti e la riparazione dei muretti a secco nonché il recupero dell’antica aia, un tempo adibita alla pestatura del frumento.
L'area d'intervento si trovava in condizioni di totale abbandono, le erbe infestanti, in particolare modo i rovi, avevano coperto quasi del tutto l’area in questione e in certi casi facendo pressione sugli esistenti muri a secco ne hanno provocato il crollo, con il conseguente disagio della circolazione sulla carraia suddetta. Allo stesso modo era ridotta l’aia (vedi foto 2)e solo il paziente lavoro dei volontari ha potuto farla riemergere alle attinenti condizioni iniziali. L’abbandono dell’area, sfortunatamente, non è solo ambientale ma anche architettonico e quindi necessita di interventi specifici di ristrutturazione e consolidamento dell’immobile che vanno oltre le specifiche mansioni svolte dai volontari.
Alle attività ha collaborato l’associazione “Laboratorio Olistico Casa Rosa”, che ha messo a disposizione, oltre ad alcuni attrezzi da lavoro, anche la partecipazione attiva dei propri associati.

Foto 2

L'alloggio è stato la palestra dell’Istituto Comprensivo Statale, in via Giovanni XXIII, ed è risultato idoneo ad ospitare i volontari sia per la comodità che per la fruibilità, particolarmente apprezzato è stato l’antistante giardino di querce, luogo adibito da subito allo scambio di relazioni (vitto, svago, canto, dibattito, ecc…).
Al campo tutti i volontari hanno collaborato efficacemente nello svolgere i compiti che giornalmente gli veniva affidato (lavoro in masseria o turno di corvée), raramente si sono verificati casi di incomprensione subito appianati per non compromettere la solidarietà del gruppo. Naturalmente alcuni volontari sono emersi dal gruppo per particolari doti (socievolezza, solidarietà, partecipazione, maturità, ecc.), tra questi in principale modo;
I° Work-Camp (Internazionale) 13/07 – 28/07/02: Vincenc Goran (Croazia), Bergés Virginie (Francia), Fukushima Hajime (Giappone), Ehrlich Robert (Germania);
II° Work-Camp (Nazionale) 02/08 – 12/08/02: Caravaglia Massimiliano, Papi Emidia, Olivieri Luca, Inguaggiato Valeria;
III° Work-Camp (Nazionale) 02/08 – 12/08/02: Olivanti Nicoletta, Taddia Alessandro, Lozzi Lavinia, Netta Ciro.

Lavorazione sul muro

Nel tempo libero i volontari hanno effettuato escursioni nel territorio salentino, visite guidate in particolari siti di interesse storico-artistico-culturale (Cripta e Museo Cattedrale di Otranto, Ipogeo di Torre Pinta-Otranto, Faro di Palascia-Otranto, Castello di Corigliano, ecc…); hanno partecipato nei concerti e balli di piazza (pizzica de la taranta) ed hanno effettuato anche delle escursioni in barca.

I materiali utilizzati (pietre, tufo e terra) erano propri del sito, mentre gli attrezzi usati (decespugliatore, pale, rastrelli, ronche, zappe, falci, cariola, ecc…), sono stati messi a disposizione dalla “Azienda Agricola Miggiano”, dal “Laboratorio Olistico Casa Rosa” ed alcuni di proprietà del circolo stesso.
Per gli spostamenti è stato impiegato un autobus a noleggio a messo a disposizione dalla ditta Piconese Fabio.

Muro completo

La gestione delle attività del campo è avvenuta in modo autogestito. I volontari sono stati coordinati dal sottoscritto.
Il progetto del campo è stato parzialmente completato, pertanto necessita ancora di ulteriori interventi (sistemazione pavimentazione, segnaletica in legno, ecc…).
Pertanto il circolo Legambiente-Otranto, si augura di ripetere l’esperienza e di prendere in gestione l’area suddetta con apposito progetto attraverso un protocollo d’intesa con l’Amministrazione Comunale, e di collaborare nuovamente con il Comune di Otranto, l’associazione “Laboratorio Olistico Casa Rosa” e naturalmente con Legambiente Nazionale.

Torna ad inizio pagina

Legambiente Otranto - via A. Primaldo, 84 - 73028 - Otranto
Tel./Fax 0836 80 61 74 - Cell. 328 387 13 10 - Email: f.miggiano@legambienteotranto.it - C.F.: 92012990757


ClioCom © copyright 2017 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati